Il 2 giugno è la festa della Repubblica, ovvero il giorno in cui l’Italia divenne Repubblica. È un giorno molto importante e speciale per noi italiani, ma lo è altrettanto per l’atletica Trinacria, che si vede competere al meeting di Borgomanero con piazzamenti davvero speciali sulla velocità e il mezzofondo. Nei 100 mt Alampi Emanuela si piazza terza ad un passo, anzi ad un capello dal secondo posto, dove riesce a rompere il muro dei 13” per ben 2 volte in qualificazione ed in finale. Molto bene anche per Margherita Picozzi che, dopo il brutto infortunio che l’ha lasciata fuori dal campo di gara per ben 4 mesi, riesce a piazzarsi terza in batteria con un discreto risultato. Ci vorrà ancora del tempo poichè purtroppo l’atleta è ancora in fase rigenerativa in cerca della condizione ottimale, si spera che entro la fine di quest’anno riesca a portare a casa un buon risultato. Molto bene negli uomini Abisso sui 100mt con un buon 11’87” in finale. Lamina 12’16 ed il nostro coach 12’66. Per quanto riguarda i 400 donne invece Tessarin alla ricerca del suo benedetto 59 non riesce nell’impresa, perché deve ancora fare i conti con un’infiammazione al tendine d’Achille che si porta dietro da un paio di mesi, ma riesce comunque a piazzarsi terza sul podio e fare un 1’01’20 migliorandosi di un secondo e mezzo dall’ultima gara. Nei 400 uomini quinto posto per Lamina con 54’ e un 56’ del coach. Andiamo alla gara più aspettata, la gara dei 1500 mt, con l’esordio della nostra atleta ucraina Oksana Dolynchuk. 🇺🇦 Oksi non è conosciuta da nessuno ed è la sua prima uscita stagionale sui 1500 . Anche lei, arrivata da noi 2 mesi fa, ha dovuto fare i conti con un pesante infortunio al bicipite femorale e dopo un paio di mesi di riabilitazione e lavori è riuscita a chiudere i 1500 in 4’47” piazzandosi seconda dietro ad un’atleta appena tornata da un meeting a carattere europeo che chiude la gara in 4’40”. Molto bene anche per Erika Cosentino che si migliora di ben 16” chiedendo in 5’34”. È stata una giornata speciale per il team, piena di soddisfazioni e di gioie, vedendo quello che sta succedendo ai nostri fratelli ucraini . Noi tutti abbiamo partecipato alla festa per Oksana e come team ci riteniamo soddisfatti sia per il suo esordio con ottime prestazioni ma sopratutto perché per un giorno le abbiamo fatto pensare a quello che ama di più: l’atletica! 😄
Post Views: 171